1/21

Le mie origini

Tutto cominciò per caso una sera del 1995 all'interno di una palestra di pesistica. Fra i miei compagni di allenamento, vi era uno che frequentava un corso di arti marziali orientali a Livorno, e di tanto in tanto mi mostrava con fare molto soddisfatto ciò che tale disciplina era in grado di fare, spiegandone i cosiddetti "segreti".
Devo premettere che tutto ciò che riguarda l'oriente ha sempre giocato un ruolo molto importante nella mia vita, per cui non fu così difficile catturare la mia attenzione. Quella sera del 1995, quel ragazzo, Stefano Marinari, sarebbe diventato il mio Si Hing. 
La particolarità di quest'arte risiede nel fatto che non occorre forza fisica per ottenere un'efficace protezione, per cui risulta accessibile alla stragrande maggioranza della popolazione, senza distinzione di sesso ed età. Molte furono le riflessioni indotte: non mi ero mai soffermato a pensare che nella strada non c'è un arbitro che possa fermare l'incontro in
situazione di pericolo, non è nemmeno prevedibile il tipo di attacco sferrato, prima perchè non conosciamo lo stile del nostro avversario, sempre ammesso che ne abbia uno, e secondo perchè l'attacco non sarà iniziato a nostro piacimento, per non parlare del fatto che un teppista da strada può avere con se delle armi o trasformare degli oggetti in suo possesso in tali, o addirittura essere attaccati da più persone. Da non sottovalutare "assolutamente" il nostro stato emotivo, in quanto durante una situazione di forte stress avvengono dei cambiamenti radicali del nostro corpo: aumento del battito cardiaco, pressione arteriosa aumentata, formazione di adrenalina nel sangue fino ad attivare il sistema nervoso simpatico.
Ricordo ancora oggi il mio primo incontro con il mio Si Fu e responsabile nazionale Filippo Cuciuffo che all'epoca era un 4° tecnico. Era un pomeriggio come tanti altri, e stavamo andando a Livorno in via dei Cappuccini a fare l'esame del 1° e 2° grado insieme (al primo ero malato e non volevo già in partenza non essere in pari con gli altri). Dopo aver eseguito le intense routine di allenamento che il maestro Cuciuffo voleva, vidi uscire da una porticina un ragazzo con tante di quelle protezioni da non avere nulla di scoperto. Si posizionò davanti a me ed inizio ad attaccarmi con pugni e calci mettendomi in difficoltà, ma riuscii a non abbassare mai la guardia e feci ciò che ritenevo più giusto! Solo dopo venni a sapere di essere stato messo alla prova da Master Paolo Pasquini 6° pratico e l'allora 1° tecnico di WT e campione italiano di Kick Boxing: questo fu il mio esame.
           Master Club anno 1995
  Wing Tsun Pisa gennaio 2009 Stefano Caponi
  Bibbona agosto 2011 Stefano Caponi
Livorno centro Marilia 
Gli allenamenti di pesistica mi hanno dato molte soddisfazioni e grazie anche ad un'altezza di circa 190 cm mi sono sempre nascosto dietro il mito del fisico possente, e devo dire che mi ha funzionato senza dovermi confrontare, ma non ho mai avuto la tranquillità che cercavo nel caso capitasse uno scontro reale per strada. Ci vollero circa due anni di intenso addestramento a farmi raggiungere un livello che mi consentisse un'ottima autodifesa, migliorando pure il mio stato d'animo, ma ben presto mi resi conto che nonostante i miei sforzi, rimaneva sempre una lacuna da colmare, non capendo bene cosa fosse: mi sentivo perennemente in debito verso qualcosa. Di li a poco il mio insegnante mi propose di diventare istruttore, e di dirigere un corso tutto mio sotto la sua supervisione, partecipando a corsi istruttori settimanali presso l'Accadeimia di Perignano guidati da Moni Giuliano, e direttamente con il responsabile nazionale, nonchè mio diretto Si Fu Filippo Cuciuffo nella sede centrale italiana. Capii subito che questa era una sfida che dovevo affrontare.
Nel corso del tempo ho avuto modo di conoscere ed allenarmi con i più grandi rappresentanti del palcoscenico mondiale del WT, e solo per citarne alcuni....Si Jo Leung Ting, Si Gung Kernspecht, Si Fu Schembri, König, Scrön, Botzepe, Gutierrez, Tassos, Groß e la lista potrebbe proseguire, fino a giungere a chi giorno per giorno mi ha sostenuto, a chi a saputo rendermi cosciente della realtà dei fatti, mettendomi a confronto con le mie paure e farmi fare tutte quelle domande fuggite per anni in un solo istante, arrecandomi un senso di disagio indescrivibile, ma anche una voglia di risalire da quell'abisso di sensazioni irreali di inferiorità, e ringrazio per questo 
Si Fu Cuciuffo e Si Fu Moni per la mole di lavoro svolto insieme, la mia famiglia, che ha sempre appoggiato ogni mi scelta apparentemente azzardata, regalandomi una gioia immensa nel vedere le mie due figlie come allieve ormai da molti anni, voler intraprendere pure lo stesso percorso istruttori...e senza ovviamente dimenticarmi di un altro grande sostegno che ho avuto: ogni mio allievo che si è soffermato alle mie lezioni in vent'anni d'insegnamento. 
Gli anni sono passati, correva l'anno 1995, ed adesso che siamo nel 2020 ricopro il ruolo di Master di Wing Tsun 5° PG.
Non so se nel tempo sono diventato un buon insegnante, ma credo che l'importanza non sia nel padroneggiare molte tecniche, ma nel saper trasmettere in maniera trasparente e senza personali interpretazioni un concetto di base  a persone di diversa estrazione, cultura e fisicità, al fine di elevarli marzialmente dal loro livello attuale
                                          ...."non voglio essere migliore degli altri, ma essere migliore di quello che sono stato" ....
 
Master Davide Guerrieri
                         VIENICI A TROVARE
        Master Davide Guerrieri  
      membro ufficiale EWTO Italia
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram
                Master Giuliano Moni  
          Resp. naz. Master F. Cuciuffo
-
Continuando con la navigazione accetti le condizioni d'uso 
e acconsenti  alla gestione dei tuoi dati personali